Sabato Insieme! e Gruppi di narrazione

13 febbraio, 2017

ECCOCI AL SESTO APPUNTAMENTO!!SABATO 23 SETTEMBRE 2017

“..sabato pomeriggio, INSIEME!” progetto in collaborazione con il Comune di San Mauro Torinese finanziato dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Progetto Altrotempo Zerosei
Introduzione al progetto e raccordo con l’anno precedente
Lo scorso anno scolastico 2015/16 il nostro progetto si chiamava “… cosa costruiamo oggi … Insieme?” perché stare insieme ai propri bambini, non è così facile, non è così scontato. I bambini sono sempre più attivi, stimolati a scuola, stimolati da vari strumenti tecnologici. I genitori sono sempre più impegnati con il lavoro, a volte anche due lavori, o la preoccupazione di non avere un lavoro sicuro. Il tutto si ripercuote su rapporti alle volte “contaminati” da sensi di colpa, da stanchezza, dalla difficoltà di “non sapere come fare”.
Genitori non si nasce, il genitore perfetto non esiste, possiamo solo imparare strada facendo, crescendo con i nostri figli, condividendo le esperienze con altri come noi, condividendo le esperienze di chi con i bambini ci passa quasi tutta la giornata della settimana.
I risultati e gli obiettivi futuri:
Il nostro intento era di aiutare i genitori a relazionarsi con i bambini in fascia di età 2-6 anni, aiutare a riscoprire la necessità delle regole, poche e precise, che sono necessarie per utilizzare strumenti quali le forbici, la colla, pennelli e colori.
Parlavamo di un percorso da fare, un percorso che inizia con l’aiuto dell’educatore e che poi continua nel quotidiano, a casa.
Il percorso è iniziato, alcune famiglie hanno preso spunto e collaborato, ora ci proponiamo più come contenitore che come proponenti il laboratorio, in questo senso, abbiamo intenzione di proporre un sabato al mese con orario 16-18:30 con laboratori che prepareremo da un mese all’altro, condotti da un genitore che si “spende” offrendo al gruppo le proprie capacità. Percorso difficile? Forse ma una bella sfida!
Il primo laboratorio sarà proposto dal personale di bimboporto con le solite modalità, durante il laboratorio verrà chiesto ai genitori chi si propone per il sabato del mese successivo, questo genitore (o coppia di genitori) verrà coordinato ed aiutato dal personale che sarà sempre presente ma non sarà referente del lavoro. Verrà proposto sempre un momento di merenda e la possibilità di giocare insieme dopo avere prodotto il risultato del laboratorio proposto. Abbiamo già genitori che si sono resi disponibili per fare lavoretti con il gesso, con la creta, ed anche piccoli lavori di decoupage. Verrà incentivato l’utilizzo di materiale di recupero e verrà chiesto anche ai genitori di procurare il materiale per il laboratorio successivo. In questo modo ci proponiamo di dare un’indicazione, un percorso da percorrere al gruppo genitori che si sta formando affinchè abbiano la consapevolezza di poter passare del tempo in gruppo, collaborando, di poter “tirare” fuori risorse e competenze per gestire autonomamente il gruppo genitori e quindi essere in grado, un domani senza il contributo della Compagnia di autofinaziarsi e di proporsi.
Modalità:
In sei appuntamenti mensili, 18 febbraio, 18 marzo, 29 aprile, 20 maggio, 17 giugno e 23 settembre, nel pomeriggio dalle 16 alle 18:30, affronteremo sei “sfide” sei appuntamenti:
 Si inizia con la presentazione dei vari partecipanti attraverso lo strumento della canzone, canzoni semplici da asilo che spesso i genitori non conoscono, canzoni con gesti e movimenti.
 Merenda
 Attività vera e propria e gioco successivo per chi “finisce prima”
 Conclusione e saluto con un’altra canzoncina
Al termine ogni coppia genitore-bambino porta a casa il lavoro fatto insieme con l’invito all’appuntamento successivo con l’eventuale elenco di materiale da portare (nel caso di attività di riciclo)

NOVITA’
Gruppi di narrazione tra genitori: in collaborazione con la dott.ssa Sabina COLOMBINI pedagogista
In parallelo proponiamo nelle stesse ore e negli stessi giorni, un percorso di Pedagogia dei genitori, si tratta di momenti di incontro tra genitori ed esperti di educazione per il riconoscimento e la valorizzazione delle conoscenze dei genitori: presa di coscienza delle competenze educative della famiglia stessa e di tutti coloro che vi entrano in contatto, e la necessità di utilizzare la genitorialità vista come professionalità inserita nella relazionalità e nell’umanità tra le persone. Dall’analisi della crescita dei bambini e l’educazione che ne consegue, risulta necessario sottolineare la stretta analogia tra l’agire genitoriale e gli strumenti e le finalità degli insegnanti: madri e padri sono coloro che esercitano le prime cure, impartiscono regole e trasmettono nozioni, pratiche che coesistono anche nelle azioni degli insegnanti. L’agire del genitore riguarda l’unicità del figlio e determina un agire legato all’esperienza. Genitori e professionisti operano quindi, in contesti diversi, nella stessa direzione, sviluppo e promozione del bambino, ed è quindi importante che questi ultimi assumano il sapere dei primi come parte integrante del loro bagaglio di conoscenze.
Ciò porta ad un arricchimento della professionalità, a definire un patto educativo. Il genitore apprende dal professionista la gestione del gruppo, l’altro punto di vista. Questo arricchimento è quindi reciproco e parimenti vantaggioso. Si cerca quindi di promuovere una professionalità pedagogica alla e nella famiglia, intesa come nucleo affettivo, che preveda una continuità trasvesale tra casa e contesti extrafamiliari.
All’interno di questa proposta metodologica, ogni partecipante si presenta e si racconta in base alla propria esperienza di genitorialità (come genitore o come figlio, se i professionisti non hanno figli): l’insegnante, l’avvocato, il medico perdono il ruolo di esperti, ogni professionista è genitore o ha dei genitori.
compito del mediatore (dott.ssa Sabina Colombini) si pone come facilitatore che esibisce le proprie competenze comnicative per incentivare gli altri membri a fare altrettanto, con lo scopo di creare una relazione. La formazione reciproca tra genitori ed educatori avviene attraverso indicazioni teoriche e testimonianze dirette.
Il Calendario degli incontri, 18 febbraio, 18 marzo, 29 aprile, 20 maggio, 17 giugno e 23 settembre.

SU PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 3357741240 info@bimboporto.it