Progetto continuita` infanzia – primaria

Progetto continuità, con la scuola Primaria Giorgio Catti dell’I.C. 2 di San Mauro, è attivo da tempo un progetto di continuità tra la scuola dell’infanzia e la scuola Primaria (o elementare). Le insegnanti si incontrano per organizzare al meglio un’attività comune da svolgere prima in classe all’infanzia, leggere un libro, preparare un disegno. In un secondo tempo si organizza una mattina di visita alla Giorgio Catti dove i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia bimboporto e non solo, vengono accolte anche alcune sezioni di altre scuole dell’infaniza del territorio, vengono accolti dalle insegnanti delle classi quinte e dai loro alunni. Le insegnanti saranno quelle che a settembre accoglieranno i bambini in classe prima, e con l’aiuto dei bambini grandi di quinta accolgono i piccoli cuccioli cercando di incuriosirli e rassicurarli su quale sia il mondo sconosciuto della scuola “dei grandi”. Si fa una merenda insieme, si completa il lavoro iniziato alla scuola dell’infanzia e lo si fa diventare un progetto completo, di norma un cartellone o comunque un elaborato grafico, che accoglierà i piccoli a settembre. La nostra scuola dell’infanzia accoglie bambini da vari comuni, in quanto siamo al servizio delle famiglie che lavorano in questa zona ma non necessariamente abitano in questo comune. Pertanto i bambini dell’ultimo anno vengono poi iscritti in varie scuole primarie, ma il progetto continuità riguarda tutti, e tutti vengono portati alla scuola Giorgio Catti, per vedere le aule, la palestra, la mensa, i saloni, i laboratori ecc. ecc. Poi ogni scuola potrà invitare i singoli bambini a visitare i prorpi locali secondo le modalità di ogni Istituto Comprensivo.

Inoltre le nostre insegnanti sono a disposizione per incontrare le insegnanti delle varie Primarie per “raccontare” loro le caratteristiche di ogni bambino, insieme ai lavori che vengono consegnati alle famiglie e che possono essere anche mostrati alle inseganti che seguiranno i babini negli anni a venire.