Progetto continuita`

PROGETTO CONTINUITA’ dal nido bimboporto alla scuola dell’infanzia bimboporto

La scuola Bimboporto, con le educatrici del nido e le insegnanti della scuola dell‘infanzia, propone per l’anno scolastico in corso alcuni momenti di collaborazione e di scambio tra i bambini dell’ultimo anno di nido e la scuola dell‘infanzia.

L’obiettivo e’ di aiutare i bambini che nel prossimo anno scolastico si troveranno a frequentare la scuola dell‘infanzia, aiutarli a conoscere persone, ambienti, suoni e colori di una scuola nuova; i bambini, attraverso il gioco, il pasto e le attività proposte dalle insegnanti, si troveranno ad imparare e a conoscere ed esplorare situazioni nuove e ambienti diversi, di modo che a settembre, il passaggio alla scuola dell’infanzia sia meno “faticoso”.

Il progetto vuole essere un’occasione di scambio e di dialogo tre le due diverse istituzioni scolastiche presenti in Bimboporto, dando occasione alle educatrici e alle insegnanti di riflettere insieme sulle modalità operative per mettere in atto il progetto e creando cosi occasioni di stimolo finalizzate alla crescita educativa dei bambini.

Il progetto vanta due livelli:

Livello educativo: con alcuni momenti di incontro tra educatrici del nido e insegnanti della scuola dell’infanzia per definire i giorni e i mesi nei quali i bambini del nido andranno alla scuola dell’infanzia, per stabilire quali attività proporre e per segnalare eventualmente difficoltà nel gruppo dei bambini o fatiche individuali e la prima impostazione del gruppo classe nel quale inserirli tenendo conto delle affinità tra bambini.

Livello operativo: incontri tra i bambini, secondo il calendario stabilito, le sedi e le attività concordate e quindi definizione o modifica del gruppo classe in cui si inseriranno, tenendo conto dell’affinità con l’insegnante e con gli altri bambini già nel gruppo.

Il progetto ha obiettivi e attività, decise in accordo tra le due scuole e assolutamente non rigide, se qualora si verificassero situazioni o occasioni didattiche diverse, verranno di volta in volta prese in considerazione.

La scuola Bimboporto, nella sua interezza, non ha metodologie “bloccate”, si agisce soprattutto per il bene dei bambini, dando rilevanza agli spunti che gli stessi bambini portano, con le loro esperienze di vita e con i loro vissuti.

 OBIETTIVI

  • Favorire il raccordo tra nido e scuola dell’infanzia.
  • Progettare il “passaggio” da una scuola all’altra, con stimoli educativi e accoglienti, ed essendo rassicuranti con i genitori.
  • Aiutare i bambini ad affrontare il passaggio in modo sereno, coinvolgente e cognitivamente stimolante.
  • Promuovere la conoscenza reciproca tra bambini e adulti.
  • Sviluppare capacità di comunicazione e collaborazione tra bambini di età diverse.
  • Favorire il processo di crescita del bambino attraverso nuove esperienze.

 ATTIVITA’

Le attività proposte si svolgeranno tutte presso la scuola dell’infanzia; saranno svolte inizialmente alla presenza anche delle educatrici del nido che accompagneranno i bambini e poi dalle insegnanti delle sezioni.

  • Canzoni e filastrocche vecchie e nuove, come filo di continuità tra “quello che so fare e quello che farò”
  • Lettura e narrazione di storie coinvolgenti
  • Attività di manipolazione
  • Attività spontanee di gioco strutturato
  • Pranzo e sala igienica dopo il pasto
  • Gioco libero e organizzato in giardino

TEMPI

Le insegnanti si incontrano nel mese di maggio per definire sulla carta i gruppi e decidere le date di inizio, solitamente tutto il progetto si concentra tra giugno e luglio, a seconda anche di eventuali momenti di “vacanza dei bambini”. I bambini sono accompagnati dalla loro educatrice di riferimento alla scuola dell’infanzia, le prime volte dalle 9:30 alle 11:30, poi alla terza settimana (circa) si fermano a pranzo con gli altri e tornano al nido per le 13:10 circa. Le settimane successive l’educatrice li accompagna ma non si ferma più con loro, torna solo a prenderli per dormire al nido.

Ormai il progetto continuità, è messo in pratica da diversi anni con successo, si può constatare che i bambini provenienti dal nido, che hanno già svolto delle attività alla scuola dell’infanzia, affrontano l’inserimento di settembre con maggiore serenità, conoscendo già le insegnanti, si rapportano a loro fiduciosi e curiosi, muovendosi liberamente nei nuovi spazi già precedentemente conosciuti.

Altrettanto importante è lo stato d’animo dei genitori, i quali sapendo la serenità dei bambini nell’affrontare la nuova scuola, li aiutano a conoscerla in tranquillità.

Tutto il personale educativo e non, di Bimboporto, collabora con interesse e competenza al progetto, e si mette nella condizione di aiutare i bambini nell’affrontare la conoscenza di luoghi e volti nuovi, attraverso un clima di serenità i bambini sono accompagnati in una nuova avventura.

Alcune delle attività della scuola dell’infanzia 2016

  •  Le attività alla scuola dell’infanzia si svolgono in gruppi di età differenti, le due classi (gialli e blu) contraddistinti dal colore del grembiulino, lavorano in gruppi di tre, quattro e cinque anni tutti insieme per un massimo di 25 bambini per classe. Il numero di bambini nelle varie età è omogeneo nelle due classi.
  • Nella prima parte della giornata, 7:30-8:30 sono insieme con una insegnante, poi alle 8:30 arriva la seconda insegnante di sezione e quindi si dividono nelle due sezioni e mangiano la frutta (come al nido ma con maggiori varietà, kiwi e mandaranci in inverno fragole, melone, albicocche, prugne … in estate), il pomeriggio per il 2016/17 è stato completato da Sara e Matteo, o Loredana e Matteo.
  • Nella mattina si svolgono le attività di programmazione (quest’anno parliamo di emozioni), il lavoro sui libri, la giocomotricità (per chi aderisce, stesso costo del nido), il nuoto per chi vuole sempre il martedì, inglese per i tre e quattro anni, religione cattolica (soft per tutti), educazione all’ascolto musica a settimane alterne con religione. Inglese e educazione all’ascolto sono laboratori compresi nella retta.
  • Il pranzo si svolge nello stesso spazio, la sezione dei blu che è la più grande, così i bambini si incontrano nuovamente. Il pranzo è sempre fresco e cucinato dalla nostra splendida Letizia come per il nido.
  • Poi ognuno nei proprio bagno per lavare i denti e nanna verso le 13:30 per i tre e i quattro anni gialli e blu insieme, fino alle 15:30.
  • I grandi di cinque anni tutti insieme svolgono attività specifiche della loro età dalle 13:30 alle 15:30, per questo anno sono suddivise così: prescrittura martedì, mercoledì, inglese il lunedì, attività varie e strutturate per migliorare la manipolazione, la coordinazione, l’attenzione, la precisione il giovedì, arte il venerdì. Con Loredana o Patrizia
  • Dalle 15:30 bagno e merenda.
  • Dalle 16:30 circa in poi giochi, giochi e giochi!

Le entrate e le uscite sono libere come al nido, gli orari i medesimi.

Inoltre vengono attivati di anno in anno laboratori extra secondo le proposte esterne che ci colpiscono, oppure secondo suggerimento dei genitori, come ad esempio la ginnastica artistica, yoga bimbi, gioco danza, musica (come al nido con Gabriella Perugini con spettacolino finale) ecc ecc